tsportinthecity

Capitan Petronio fissa il risultato

Tempo di lettura: 2 minuti

ORTIGIA SIRACUSA – PALLANUOTO TRIESTE 8-8 (2-1; 2-2; 2-3; 2-2)
ORTIGIA SIRACUSA: Tempesti, F. Cassia 3, F. Condemi, A. Condemi, Klikovac 1, Ferrero 1, Di Luciano 1, Gallo 1, Giribaldi, Rossi, Vidovic 1, L. Cassia, Piccionetti. All. Piccardo
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio 2, Buljubasic, Vrlic, Jankovic, Bego 1, Mezzarobba 1, Razzi, Inaba 2, Bini 1, Mladossich, Seppi. All. Bettini
Arbitri: D. Bianco e Navarra
NOTE: nessuno uscito per limite di falli; superiorità numeriche Ortigia 4/9 + 1 rigore, Pallanuoto Trieste 3/8

Finisce pari (8-8) la sfida tra Ortigia Siracusa e Pallanuoto Trieste, valida per la settima giornata del campionato di serie A1 maschile. La squadra dello sponsor Samer & Co. Shipping è riuscita a fermare gli aretusei che viaggiavano a punteggio pieno, ma rientra dalla Sicilia con qualche rimpianto. “Potevamo anche vincere – ammette l’allenatore Daniele Bettini a fine match – purtroppo ci è mancata un po’ di lucidità nei momenti decisivi. Abbiamo comunque giocato una buona gara, adesso iniziamo a pensare al turno infrasettimanale”.
Ritmi alti e tanto nuoto in avvio. Mezzarobba trova l’incrocio dei pali e sblocca la situazione (0-1) dopo 1’51’’, Klikovac guadagna un rigore che Gallo mette dentro per l’1-1 e poi il centroboa montenegrino segna agevolmente il 2-1 che chiude il primo periodo. Nella seconda frazione i siciliani provano ad allungare. Di Luciano ruba un pallone a metà vasca e in controfuga sigla il 3-1, Podgornik risponde con un secco diagonale sul primo palo (3-2), Vidovic trova di nuovo il +2 (4-2), poi a 39’’ dal cambio di campo Inaba tiene Trieste in scia con una precisa conclusione a rimbalzo che batte Tempesti (4-3).

Isuke Inaba

Nel terzo periodo sono gli ospiti che cercano di scappare. Bego da boa impatta (4-4), Bini in transizione porta avanti Trieste (4-5), Mezzarobba serve Inaba ai due metri e il giapponese va a segno per il +2 (4-6). L’Ortigia però reagisce e con due gol quasi in fotocopia di Francesco Cassia con l’uomo in più ritorna sul 6-6. La difesa alabardata regge ad una doppia inferiorità e si entra negli ultimi 8’ di gioco in perfetto equilibrio. Nel quarto periodo inizia a farsi sentire la stanchezza e si segna solo in superiorità numerica. Ferrero porta avanti l’Ortigia con una girata dal palo (7-6), nell’azione successiva risponde Petronio (7-7). Francesco Cassia trova l’angolo lungo per l’8-7, ma ci pensa di nuovo capitan Petronio (nella foto di apertura) a ristabilire l’equilibrio: 8-8 a 3’21’’ dalla fine. Finisce così, arriva un punto che porta la Pallanuoto Trieste al quarto posto in classifica (14), dietro la capolista Recco (21), proprio l’Ortigia (19) e An Brescia (18). “Gara intensissima – conclude il team manager Sandro Maizan – forse potevamo essere più incisivi in qualche circostanza. Conquistiamo un pareggio su un campo molto complicato”.
La Pallanuoto Trieste tornerà in acqua già mercoledì 24 novembre alla “Bruno Bianchi” per affrontare la Lazio (ore 19.00).

Credit by Ufficio Stampa Pallanuoto Trieste
Photocredit by Marco Todaro

I RISULTATI

Brescia-Telimar Palermo 14-10
Lazio-Savona 8-20
Salerno-Roma Nuoto 11-8
Ortigia Siracusa-Pallanuoto Trieste 8-8
Nuoto Catania-Anzio Waterpolis 6-8
Pro Recco-Quinto 15-4
Posillipo-Waterpolo Milano 10-7

LA CLASSIFICA

Pro Recco punti 21;
Ortigia Siracusa 19;
Brescia 18;
Pallanuoto Trieste 14;
Telimar Palermo 13;
Savona, Salerno  12;

Anzio Waterpolis 11;
Nuoto Catania, Posillipo 7;
Quinto, Waterpolo Milano 3;
Roma Nuoto, Lazio 1.


IL PROSSIMO TURNO (merc. 24/11)


Savona-Posillipo
Quinto-Ortigia
Anzio Waterpolis-Brescia
Pallanuoto Trieste-Lazio
Waterpolo Milano-Nuoto Catania
Telimar Palermo-Salerno
Roma Nuoto-Pro Recco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *