tsportinthecity

Cus volley: decisivo il tie-break

Tempo di lettura: 2 minuti

VOLLEY CORNEDO – CUS TRIESTE   3 – 2 (15-25; 29-27; 25-14; 25-27; 15-9)
Volley Cornedo: Tovo 15, Rossi 11, Cortese 26, Preto 2, Formilan 13, Pegoraro 6, De Vicari 3, Cecchetto, Peserico, Pegoraro, Ingrassi (L1), Bertoldi (L2), Visonà, Marcante. 
MV Group Cus Trieste: Vattovaz 13, Michelon 6, Allesch 22, D’Orlando 19, Gambardella 4, Berti 2, Vecellio 1, Princi 3, Improta 3, Gnani 3, Blasi 3, Dose (L1), Gerdol (L2), Sartori ne. 

Esce sconfitto, ma con un punto in saccoccia, il Cus Trieste dal campo di Cornedo Vicentino: altra trasferta lunga per i ragazzi di Jasmin Cuturic, che però sul campo della terza in classifica non hanno assolutamente demeritato ed anzi hanno dimostrato di potersela giocare fino alla fine. 
Una gara terminata ai vantaggi, dove il Cus parte molto bene: un primo set in pratica dominato, con un perentorio 25 – 15, complice anche la partenza sottotono della formazione veneta. Allesch (22) è il solito trascinatore in attacco e recita alla grande la parte del principale terminale offensivo, ma è tutta la squadra che gioca in maniera pulita ed ordinata e traduce alla grande sul campo i dettami del tecnico. 
Nel secondo set, si gioca punto a punto: Cornedo reagisce e la frazione è tiratissima. Le due formazioni rimangono appaiate per tutto il tempo, con nessuno dei team che vuole cedere e, alla fine, il Cus pecca di cinismo. Qualche palla sprecata costa cara, tanto che Cornedo vince 29 – 27 e guadagna energia da queste circostante: il terzo set, infatti, viene praticamente dominato dai padroni di casa che approfittano del black out in casa universitaria. Partenza rivedibile e difficoltà nel riagganciare gli avversari costano al Cus la frazione, ma nel quarto set D’Orlando e soci hanno la giusta reazione. La faccia è quella giusta, la convinzione c’è: oltre ad Allesch (nella foto di apertura), anche la coppia D’Orlando – Vattovaz recita la parte dei protagonisti a livello realizzativo e la voglia di vincere porta gli ospiti a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Grande energia ed agonismo per l’MV Group, che si aggiudica 25 – 27 il quarto set e pareggia sul 2 – 2: si va al tie break, dove però Cornedo riesce a partire bene e ad accumulare un margine di vantaggio portato fino alla fine, riuscendo ad aggiudicarsi la partita.
Le parole di Piero Allesch, miglior realizzatore del Cus, a fine gara: “C’è rammarico, perchè non avremmo rubato nulla se fossimo usciti dal campo con la vittoria in mano. Questa partita ci dà l’ennesima conferma che questo è un campionato equilibratissimo, dove noi possiamo giocarcela con tutti ma anche perdere con tutti. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno: si tratta di un punto in saccoccia che ci fa uscire dalla zona retrocessione, ma nelle prossime due partite abbiamo degli impegni contro dirette concorrenti e dovremo assolutamente fare punti. A partire dalla gara con Portogruaro in casa, dove daremo il massimo per vincere”. 

Credit by Ufficio Stampa Cus Trieste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *