tsportinthecity

Servolana: un passo indietro.

Tempo di lettura: < 1 minuto

Lussetti Servolana vs Humus Sacile 51-72
Lussetti Servolana: Grimaldi 5, Pobega, Milic 10, Giustolisi 7, Venturini 7, Godina 2, Gori 6, Dedenaro 13, Palombita, Bratos 1. All. Kladnik
Humus Sacile: Del Ben 2, Gri 11, Biscontin 2, Gelormini 4, De Marchi 7, Fabbro 8, Corazza 1, Palazzi 15, Scodeller 16, Zambon 4, Pignaton 2. All. Fantin

Se contro l’UBC, lunedì scorso, la Servolana aveva fatto un passo avanti, ieri sera, contro Sacile, ne ha fatti un paio indietro. Poco da dire su di una partita che gli ospiti hanno sempre comandato, trovando soluzioni facili contro una difesa disattenta mentre, dall’altra parte del campo, poche idee e un’incapacità di segnare dalla distanza, hanno permesso all’Humus di prendere da subito un vantaggio cospicuo.
All’intervallo lungo, coach Kladnik cerca di scuotere i triestini e, al ritorno in campo, si vede un altra Servolana. Ma il tutto dura forse sessanta secondi. Un tiro da fuori, un recupero, parziale di 5 a zero. Coach Fantin chiama minuto e, al ritorno sul parquet, tutto torna come prima.
Poco altro da dire. Onore al merito a Sacile che ha interpretato bene la partita, portandosi a casa un meritato referto rosa.

Credit by Ufficio Stampa Servolana.
Photocredit by Panda Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *