tsportinthecity

C Silver: Allianz all’extra-time

Tempo di lettura: 2 minuti

PALLACANESTRO TRIESTE – 3S CORDENONS 71 – 66 dts
(19-11; 29-30; 47-42; 57-57)
Allianz Pallacanestro Trieste: Pieri 12, Bonano, Giovannetti, Rolli 12, De Giuseppe 5, Comar, Fantoma 14, Longo 22, Sheqiri 2, Eva, Nisic, Camporeale 4. All. Mura
Intermek 3S Cordenons: Accordino 2, Modolo, Ndompetelo ne, Crestan 13, Mezzarobba 8, Bot G. 5, Casara 11, Corazza 3, Marella ne, Pivetta 14, Nata 6, Cantoni 4. All. Celotto
Parziali:
Arbitri: Caroli e Pais

Vittoria sofferta, ma importante, per l’Allianz Pallacanestro Trieste nel campionato di Serie C Silver: i ragazzi di Andrea Mura si impongono dopo un tempo supplementare sull’Intermek Cordenons, con un 71 – 66 che acquista ancor più valore pensando ad un’avversaria come quella biancoverde, che lo scorso anno aveva chiuso al terzo posto in C Silver.
Il team di Mura inizia bene nei primi quindici minuti di gara, con ottima difesa e attacco che gira in maniera ottima la palla, trovando buone soluzioni sia vicino che lontano da canestro: Cordenons segna solo 11 punti nel periodo iniziale, mentre dall’altra parte l’intensità biancorossa si traduce in qualche fallo di troppo e di conseguenza bonus ben presto raggiunto. L’Allianz, con Pieri vicino a canestro e Fantoma sul perimetro, riesce a portarsi fino al +8 (26 – 18), ma a questo punto l’Intermek reagisce e piazza un parziale di 3 – 12 con Mezzarobba e Giacomo Bot protagonisti.

Coach Andrea Mura


A metà match siamo sul 29 – 30 per Cordenons, che riesce a girare l’inerzia della gara: al rientro dagli spogliatoi, Trieste continua a non giocare benissimo ma, complice anche una buona difesa, riesce a limitare nuovamente le folate offensive dei biancoverdi, oltre a contenere il top scorer Corazza a soli tre punti. L’Allianz chiude l’area e, con la coppia Longo – Pieri, arrivano delle realizzazioni importanti: Cordenons segna praticamente solo dalla lunetta mentre i padroni di casa toccano il +5 al 30’. Nell’ultimo quarto, i giovani di Mura si perdono ancora in falli e qualche pallone sprecato di troppo: Cordenons non perdona, si rimette a contatto con gli avversari grazie al gioco di squadra, a Casara ed a Crestan.
Negli ultimi quattro minuti, gli ospiti vanno avanti di tre: in questo momento, Trieste è brava ad uscire da un momento di difficoltà con l’energia di tutta la squadra, visto che Mura è costretto ad allungare le rotazioni causa uscite per raggiunto limite di penalità. A 17’’ dalla fine, i biancorossi sono avanti di due poi Crestan pareggia e Fantoma non trova il canestro della vittoria: nel supplementare, però, con Longo e le realizzazioni fondamentali di De Giuseppe e Camporeale, l’Allianz riesce a trovare un piccolo allungo che le permette di chiudere la gara sul 71 – 66.
Questo il commento di coach Mura a fine gara: “Al netto di troppe palle perse e del fatto di aver subito la loro intensità agonistica in alcuni frangenti, aver giocato una partita di questo tipo ed averla portata a casa ci dà la giusta fiducia e l’energia per metterci a lavorare in vista della prossima settimana, dove avremo l’importante derby contro la Lussetti Servolana”.

Credit by Matteo Zanini – Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *