tsportinthecity

Clavarino nel Rally di Croazia

Tempo di lettura: 2 minuti

Nella settimana dal 2 al 9 di ottobre si è corso il Rally di Croazia, manifestazione internazionale riservata alle due ruote fuoristrada munite di road book che ha fatto base nella cittadina di Primosten presso l’hotel Zora. Organizzato da TRX Raid Experience, l’evento, suddiviso in classe Expert, Amatori e Raid, dopo i controlli amministrativi e tecnici di sabato 2 ottobre è passato nel vivo con il prologo la domenica, i risultati ottenuti dai piloti hanno quindi fornito l’ordine di partenza della prima tappa del lunedì prevista in 230 km. con due sezioni cronometrate. La seconda frazione, di 260 km. e 2 test traghettava i piloti al riposo del mercoledì per poi impegnarli in due giornate (280 e 170 km. sempre con 2 prove crono giornaliere) che portavano alla conclusione dopo circa 1050 km. percorsi. Drnis, Knin, Benkovac e Unesic sono state le località toccate dal rally nelle varie tappe raggiunte attraverso sentieri impegnativi, pietrosi, a tratti scorrevoli ma tutti “da navigare” senza poter approfittare delle tracce lasciate dagli altri concorrenti a causa del terreno particolarmente duro. Buone le condizioni meteo giornaliere, eccetto per la terza tappa accompagnata da pioggia insistente già dalle prime ore del mattino che si è prolungata, di fatto, sino alla sera. Nella classe Expert si sono presentati al via 31 riders provenienti da Austria, Germania, Svizzera, Ungheria e Italia: a rappresentare il bel paese anche Andrea Clavarino (Beta 390 4T) pilota del Moto Club Trieste, motivato, dopo la partecipazione al Campionato Italiano Motorally, nel fare ulteriore esperienza. Dopo la positiva 15^posizione ottenuta nel prologo, il triestino si migliora nella prima tappa dove conclude 10°confermando il buon stato di forma pure nella successiva dove taglia il traguardo 11°perdendo solamente un posto nella generale. Alla rilassante giornata di riposo si contrappone il “tappone” del giovedì, lungo e impegnativo, sotto la pioggia che porta i piloti a lambire il confine con la Bosnia Erzegovina e gli permette, con una guida regolare di mantenere il risultato staccato due giorni prima. Nell’ultimo impegno in terra croata, quello del venerdi che porta alla fine del suo primo rally internazionale, Clavarino con attenzione e precisione conduce l’infaticabile Beta 390cc. ad un 11°posto conclusivo nel raggruppamento expert acquisendo, certamente, una buona dose di esperienza in vista della prossima stagione.

Crewdit by Ufficio Stampa Moto Club Trieste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *