tsportinthecity

Cus Atletica: dall’argento al bronzo…

Tempo di lettura: 2 minuti

Finisce al decimo posto l’atletica del Cus Trieste ai CDS Argento che si sono disputati a Palermo nel weekend del 18 e 19 settembre: la “spedizione” gialloblù capitanata dal DS Davide Marion ce l’ha messa tutta, per cercare di ottenere i migliori risultati. 
La formula della manifestazione prevedeva quattro promozioni in Serie Oro, quattro posti dedicati alle squadre che mantengono la permanenza in Serie Argento e quattro retrocessioni in Serie Bronzo: per il Cus Trieste, alla fine, è arrivato un decimo posto con 101 punti complessivi e quindi nel 2021/2022 sarà Serie Bronzo, con l’obiettivo di rientrare subito in categoria. 
A livello di gare, doppio settimo posto per la Camossi, che ha gareggiato sia nei 100 metri (12’’38) che nei 200 (25’’60). Nei 400 metri, Anna Pizzo ha chiuso ai piedi del podio con un quarto posto (57’’30), mentre negli 800 Giada Stanissa (2’17’’25) ha terminato in ottava posizione.

Sulle lunghe distanze, la Menegale ha finito all’undicesimo posto nei 1.500 (4’50’’25), stessa posizione della Schillani che ha gareggiato nei 5.000 metri (19’36’’39). 
Settimo posto per la Raia nella marcia (27’37’’43), mentre la Bionda ha chiuso in sesta posizione i 100 ostacoli (14’’56) e la Girardi ha finito dodicesima nei 400 ostacoli (1’13’’60). 
Nelle staffette, la 4*100 formata da Gubertini, Bionda, Urti e Camossi ha ottenuto un ottavo posto (48’’75); la 4*400, invece, con Urti, Stanissa, Menegale e Pizzo è finita sesta (3’57’’55). 
Nei salti, la Smrekar ha finito a 1.72 con il salto in alto ed ha chiuso al quinto posto; per il salto triplo, undicesima posizione per la Ruzzier (10.88) e undicesimo posto nel salto in lungo per Grgic (5.08). 
Ottavo posto per Letizia Pepe nel getto del peso (12.02) e la stessa atleta ha gareggiato anche nel lancio del disco, finendo decima (29.19); settima posizione per la Rumiz nel getto del martello (43.99), mentre l’unico podio è arrivato con Margherita Regonaschi nel giavellotto (42.92). 
Nota positiva di giornata il quinto posto di Casale nel salto con l’asta: l’atleta cussina non aveva un’asta propria, per motivi logistici, ma ha comunque ottenuto un risultato di rilievo con 3.10. 
Alla fine, il commento del DS Davide Marion: “La quota salvezza era a 116, dunque non ci siamo andati molto vicino. Decimi si doveva essere e decimi siamo arrivati: non ci sono state sorprese. Ora, ci rimbocchiamo le maniche per cercare, nel prossimo anno, di ritornare nella categoria Argento”.


Credit by Ufficio Stampa ASD Cus Trieste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *