tsportinthecity

De Luca, uno che “punge”

Tempo di lettura: 2 minuti

Nuovo arrivo in casa alabardata che va a corroborare il reparto d’attacco: buon curriculum quello di De Luca, con molta esperienza nella serie cadetta, che viene a colmare almeno sulla carta, le difficoltà del reparto avanzato a disposizioine di Cristian Bucchi. Gomez, Di Massimo, se resterà e De Luca potrebbero dare consistenza alla manovra offensiva alabardata, in attesa anche di capir meglio le reali condizioni di Litteri ela sua affidabilità fisica in una stagione sempre molto lunga e dispendiosa di energie.
+Ecco il comunicato ufficiale della società alabardata:

“U.S. Triestina Calcio 1918 è lieta di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Giuseppe De Luca. Il giocatore dopo aver svolto le visite mediche di rito, ha sottoscritto un contratto di durata biennale con l’Unione.
Nato ad Angera (Va) l’11 ottobre 1991, 168 cm di statura, Giuseppe De Luca è un giocatore duttile che può giostrare in tutti i ruoli dell’attacco, da prima o seconda punta così come da esterno alto. Si è guadagnato negli anni il soprannome “la zanzara”, sempre pronto a pungere e a dar fastidio alle retroguardie avversarie con generosità e pressing.
Cresciuto nelle giovanili del Varese, con la compagine lombarda disputa un biennio da protagonista in Serie B (2010/2012), mettendo a segno 11 reti in 44 presenze e raggiungendo semifinale playoff (con gol al Padova) nel primo anno e finale playoff nella stagione successiva (gol nella gara di andata contro la Sampdoria). Acquistato dall’Atalanta al termine della stagione 2011/2012, con i nerazzurri disputa due campionati di Serie A mettendo a segno complessivamente 10 reti in 40 presenze tra campionato e Coppa Italia. Nell’estate 2014 si trasferisce al Bari, totalizzando due stagioni e mezzo in B con la maglia dei galletti (90 presenze e 17 gol). La seconda metà della stagione 2016/2017 indossa la maglia del Vicenza (4 reti in 14 presenze), passando poi alla Virtus Entella, sempre in Serie B. 7 gol in 35 presenze con i biancazzurri nel campionato 2017/2018, a seguire una breve esperienza in Romania al Cluj e il successivo ritorno all’Entella nella seconda metà della stagione 2018/2019. In Liguria trascorre anche gli ultimi due anni, sempre in B, da protagonista (64 presenze e 13 gol), venendo eletto giocatore dell’anno al termine dell’annata agonistica 2019/2020 (chiusa con 10 reti).
Ora questa nuova importante esperienza, pronto a raggiungere i compagni nel ritiro di Ravascletto e ritrovando Mauro Milanese, che a Varese l’aveva lanciato nel calcio dei grandi.”

Credit by Emilio Ripari – Ufficio Stampa Triestina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *