tsportinthecity

Enduro: Ziber all’International Six Days

Tempo di lettura: 2 minuti

Risale al 1913 a Carlisle (Inghilterra) la prima edizione dell’International Six Days of Trials (agli inizi degli anni ’80 la denominazione cambierà in Six Days of Enduro) la più antica manifestazione per squadre nazionali del motociclismo fuoristrada, fermata da allora solamente dai due conflitti mondiali e dal Covid nel 2020.

Carlo Ziber del Moto Club Trieste

Quest’anno, per l’undicesima volta, l’evento si svolgerà in Italia a cavallo del confine tra la Lombardia ed il Piemonte con base a Rivanazzano Terme (PV): grandioso il lavoro dei Moto Club Vittorio Alfieri e Pavia che con il supporto degli altri sodalizi del territorio, la Federazione Motociclistica Italiana e le amministrazioni interessate dal passaggio dei concorrenti, riuniranno al via più di 600 piloti provenienti da tutto il mondo che si daranno battaglia dal 30 agosto al 4 settembre. Teatro della manifestazione sarà l’Oltrepo’ Pavese e l’Alessandrino rispettivamente con la Valle Staffora e la val Curone dove si snoderanno percorsi e prove speciali cronometrate: circa 200 i chilometri giornalieri con giro unico, 6 i test con rilevamento del tempo e 3 i controlli orari esterni più quello del paddock di inizio/fine giornata. L’ultimo giorno di gara (sabato 4 settembre) sarà riservata alla finale di motocross al crossodromo Valle Scrivia che incoronerà squadre e vincitori di categoria di questa “Olimpiade” del motociclismo a ruote tassellate. Dopo mille peripezie per esserci il pilota del Moto Club Trieste Carlo Ziber assieme ad Andrea Gava del Moto Club Bibione e Roberto Zanella del Moto Club Rallo formeranno la squadra NSM Racing Team partecipante al Club Team Award riservato a sodalizi e Team. Da sempre iscritto al “Trieste” il trentunenne Carlo Ziber (Beta 300 2T) inizia a correre nel 2009 ottenendo buoni risultati nei campionati enduro, regionale e triveneto, partecipando inoltre a molte gare nazionali, junior e senior, nonché di Coppa Italia. Formatosi negli anni ha di fatto raggiunto un ottimo livello grazie ad una guida veloce, convincente e precisa. Assieme a Ziber troviamo il ventiseienne veneto Andrea Gava (Beta 250 2T) già in sella dall’età di 8 anni nel minicross, passato al motocross fino al 2017 (triveneto e nazionale con ottimi risultati) è approdato poi all’enduro ed al Trofeo Beta 2021 che gli sta attualmente dando notevoli soddisfazioni. Il terzo elemento della compagine è Roberto Zanella (Beta 300 2T), trentino trentacinquenne della Val di Non, nel 2005 è passato dall’enduro estremo al motorally per giungere ora alla gara delle gare a squadre. Per questo impegno internazionale i tre riders saranno seguiti dai rispettivi Moto Club di appartenenza (Trieste, Bibione e Rallo), dalla concessionaria Beta Non Solo Moto di Ponte di Piave (TV) e assistiti in competizione dalla Beta Motor di Rignano sull’Arno (FI).

Credit by Ufficio Stampa Moto Club Trieste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *