tsportinthecity

Sassari con giusto merito

Tempo di lettura: 2 minuti

PALLAMANO TRIESTE-RAIMOND SASSARI 25-29
PALLAMANO TRIESTE: Zoppetti, Milovanovic, J. Radojkovic 2, Aldini 2, Dapiran 11, Hrovatin 2, Mazzarol, Pernic, Urbaz, Di Nardo, Parisato, Visintin, Nait, sandrin, Pagano 3, Bratkovic 5. All. F. Radpjkovic.
RAIMOND SASSARI: Leban, Spanu, Pereira 4, Nardin 5, Bargelli, Querin 2, Delogu 1, Halikovic 3, Bomboi, Bardi, Bronzo 10, Mbaye, Brzic, Vrdoljak 4. All. Kokuca.
ARBITRI: C. Dionisi ed S. Maccarone.

Brutto periodo per la Pallamano Trieste: come se non bastassero la riduzione della rosa con la rinuncia a Mitrovic e l’infortunio del portiere Thomas Postogna, arriva un’altra sconfitta dopo quella dolorosa e certamente non prevista di Cassano Magnago.
Stavolta a punire Trieste sul suo parquet è la Raimond Sassari, formazione decisamente con i fiocchi, che ha giocato in velocità, ma soprattutto, con grande potenza permettendo a Trieste di restare a ruota per il primo tempo, ma trovando nella seconda parte di gara, tre allunghi decisivi, con parziali di 3-0 che hanno reso vano ogni tentativo della squadra di Radojkovic. Vittoria senza ombre dei sardi che si son dimostrati semplicemente più forti di quello che, in questo momento, la formazione di casa può dare.

Gianluca Dapiran

Si sente la mancanza di un terzino tiratore, il gioco non è veloce come dovrebbe, le conclusioni spesso peccano di precisione e finiscono per esaltare la prova dei portieri com’è successo stavolta, con il guardiano sardo Leban autore di una serie lunghissima di interventi sulle conclusioni cercate a turno dai triestini. Cosa che ha cercato di fare anche Nicolò Zoppetti, in campo per tutta la partita con tantissime parate che, soprattutto nella prima parte di gara, hanno permesso a Trieste di essere competitiva.

Sassari cerca di scappare subito, Trieste risponde con Radojkovic, Bratkovic e Dapiran, ma gli ospiti orchestrano un paio di contropiede letali creando un margine di tre reti che Trieste non riesce ad accorciare totalmente. Il ritmo è abbastanza frenetico, Sassari ha maggior precisione, Trieste sbaglia parecchio ma le reti di Bratkovic e Dapiran la mantengono almeno in scia fino al riposo.
Al rientro in campo Trieste si riporta sotto ma le accelerazioni di Sassari scavano il solco e poco prima di metà tempo, i sardi sono avanti 20-14: Trieste sembra aver perso lucidità, Zoppetti continua a parare ma, in attacco, le cose non girano e se non ci fossero i rigori di Dapiran a muovere il punteggio, il divario sarebbe notevole. Sul 27 a 20 Sassari sente la vittoria saldamente in mano, Trieste con orgoglio cerca ancora di limare il punteggio, prova una difesa ad uomo che rallenta la marcia degli ospiti ma si ferma a quattro gol di distacco e la partita si chiude sul 29-25.

Photocredit by Parisato

I RISULTATI

Carpi-Conversano 23-28
Secchia Rubiera-Cassano Magnago 26-31
Bozen-Teamnetwork Albatro 34-26
Junior Fasano-Alperia Merano 36-27
Pressano-Brixen 30-29
Pallamano Trieste-Raimond Sassari 25-29

Rip.: Sparer Eppan

LA CLASSIFICA

Junior Fasano punti 13;
Raimond Sassari** 10;
Pressano* 9;
Conversano**, Brixen 8;
Bozen 7;
Cassano Magnago, Alperia Merano* 6;
Sparer Eppan 5*;
Pallamano Trieste* 4;
Carpi*, TeamnetworkAlbatro, Secchia Rubiera* 2.
** due partite in meno
* una partita in meno

PROSSIMO TURNO (13/11)
Conversano-Secchia Rubiera
Teamnetwork Albatro-Junior Fasano
Brixen-Carpi
Raimond Sassari-Sparer Eppan
Cassano Magnago-Pressano
Alperia-Merano-Pallamano Trieste
Rip.: Bozen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *