tsportinthecity

Serie D: B4T parte a razzo

Tempo di lettura: 3 minuti

Santos-Basket 4 Trieste 57-77 (22-18), (31-43); (45-64), (57-77).
Santos: Bettin 8, Bolle 4, Cacciatori 6, Dolce 8, Bonsignore, Lucian 9, Girotto 10, Zamboni, Pecchiar 12, Rainis. All: A. Gregori.
B4T: Ganzini 12, Zornada 1, Fragiacomo, Arnesano, Balbi 13, Catenacci 10, Norbedo 10, Fatigati 10, Morgut 8, Della Valle 2, Haskic 11. All: Reale-Petronio.

Quando il 21 febbraio 2020 suonò l’ultima sirena del derby sarebbe stato impossibile pronosticare di ritrovarsi al confronto quasi due anni dopo con un mondo cambiato nei modi ma non negli animi. Santos-Basket 4 Trieste quel febbraio 2020 restava fino a ieri l’ultima gara ufficiale di serie D per i ragazzi di coach Gregori, curioso che a bagnare l’esordio della stagione 2021/2022 sia stato proprio il Basket 4 Trieste rinnovato di coach Reale.

Nel mezzo, il team biancorosso aveva partecipato al breve campionato orchestrato nella primavera 2021 nelle famose “bolle”. Si diceva cambiati i modi ma non gli animi, perché la voglia di giocare e possibilmente vincere è rimasta intatta, probabilmente aumentata, in molti. Quella che sarà tutta da valutare sarà la ripresa fisica e atletica da parte di molti giocatori fermi anche da due anni. A fronte di un campionato che si apre tra incognite e pronostici sovvertiti fin dalla prima giornata, ecco il primo spunto significativo in casa B4T. La squadra messa su dal ds Riccardo Coppola sfata il tabù di Altura e strappa i primi due punti del campionato in casa Santos, con un 77-57 evidenziato da ben sei giocatori in doppia cifra.

L’avvio di gara arride in realtà al Santos, pronti via ed è addirittura 9-1 con ottimo impatto di Pecchiar e Lucian, con i biancorossi a mancare i primi attacchi ma bravi a non perdere la bussola al primo passivo stagionale. Norbedo, in quintetto con Zornada, Balbi, Fatigati e Arnesano, si carica la squadra sulle spalle e trova i canestri utili a rimanere in contatto. L’ingresso di capitan Catenacci è di livello, il passivo a fine quarto è 22-18. Tanti i volti nuovi del Basket 4 Trieste, dai giovani Della Valle (ex di turno con “Ursus” Fatigati) a Ganzini, oltre al senatore Melvis Haskic, gara di una pulizia autentica per l’ex serie A sloveno. Il Basket 4 Trieste mette la freccia con Ganzini che estrae dal repertorio buona personalità e Fatigati che alza la qualità minuto dopo minuto. Sorpasso a quota 25 e intervallo lungo in vantaggio 43-31.

Coach Reale assistito da Petronio catechizza i suoi al rientro in campo e lo stimolo sortisce l’effetto sperato, il B4T non cede ed anzi allunga con le buone intuizioni di Balbi, sui liberi di quest’ultimo arriva il massimo vantaggio a fine terzo quarto (64-45). Il Santos dal canto suo non demorde mai e viene tenuto su dalle iniziative di Girotto. Ultimo quarto di controllo, da registrare un buon impatto di Morgut pur a gara archiviata, con un doppio 2+1 e 8 punti in 4 minuti e mezzo.
Ci si saluta in mezzo al campo e si volge lo sguardo alle tribune finalmente gremite da una sessantina di persone. La più bella vittoria per entrambe, aver ritrovato il clima campionato, l’adrenalina in campo, le analisi post partita e le statistiche da studiare in vista delle prossime. Trasferta a Pieris per i ragazzi di Andrea Gregori, prima in casa contro Gradisca per il B4T di Reale.

Credit by Ufficio stampa Basket 4 Trieste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *