tsportinthecity

Trieste: dieci minuti per vincere

Tempo di lettura: 2 minuti

TEAMNETWORK ALBATRO-PALLAMANO TRIESTE 19-25
TEAMNETWORK ALBATRO: Mantisi, Argentino, Bandiera, Nobile, Calvo, Burgio, Mizzi, Bianchi 2, Morettin 1, Marino 1, Fraj 3, Vinci 2, Cuzzupè 1, Bobicic 5, Rosso 3, Randes 1. All. Vinci.
PALLAMANO TRIESTE: Postogna, Zoppetti, J. Radojkovic, Aldini,  Hrovatin 6, Nocelli 3, Pernic 2, Mitrovic 6, Di Nardo, Visintin, Stojanovic, Sandrin, Pagano, Braikovic 8. All. F. Radojkovic
ARBITRI: f. Simone e P. Montillo.

Via un grosso peso dallo stomaco: arriva la prima vittoria in campionato per la Pallamano Trieste che va ad espugnare il parquet di Siracusa al termine di un incontro giocato quasi sempre all’inseguimento dei padroni di casa e risolto poi di forza negli ultimi dieci minuti di partita con un break che ha fatto vedere una squadra decisa, concentrata e pronta a sfruttare l’occasione. Trasferta sicuramente difficile, con l’assenza di Dapiran che si è sottoposto ad un intervento chirurgico fortunatamente lieve, e iniziata già con… il vento contrario (è il caso di dirlo) perché le condizioni meteo non permettono l’atterraggio a Catania. Volo dirottato su Palermo e supplemento di lungo viaggio in pullman certamente non previsto e molto faticoso, per raggiungere Siracusa.

Thomas Postogna e Adam Bratkovic


Dopo l’iniziale scambio di gol con i padroni di casa, Trieste s’inceppa nelle conclusioni e i siracusani provano a scappare fino al più tre ma un rigore parato da Postogna rinvigorisce gli alabardati che con Mitrovic, Bratkovic ed una doppietta di Hrovatin mettono la freccia. Altro momento di pausa e non si fanno pregare i padroni di casa: piazzano anche loro un break di tre reti, l’ultima delle quali piazzata senza portiere tra i pali, che con fatica Nocelli, Hrovatin e Bratkovic, riescono a non far aumentare: fine del tempo, triestini sotto di una sola rete.
La partita non cambia nella ripresa: si continua con Siracusa avanti ma prima Mitrovic, poi Bratkovic e ancora Mitrovic, rimettono in equilibrio la contesa che, però, i siracusani riescono nuovamente a virare dalla loro parte, grazie a tre reti consecutive senza subirne. Trieste si rimette in carreggiata con Pernic, un rigore di Mitrovic ed una rete di Bratkovic che fissa il nuovo equilibrio. Segna una, risponde l’altra, cerca di scappare Trieste con Bratkovic che porta per la prima volta in vantaggio gli alabardati, come farà ancora Hrovatin attorno al 20’ e quindi Mitrovic: Siracusa ha l’impennata che la riporta avanti ma, a questo punto, Trieste piazza una progressione che rompe l’equilibrio: Bratkovic, Pernic, Hrovatin Nocelli non sbagliano le conclusioni, poi Postogna toglie le ultime speranze ai siculi e Bratkovic completa la sua ottima prestazione con la doppietta che fissa il punteggio.

I RISULTATI

Raimond Sassari-Carpi 28-19
Teamnetwork Albatro-Pallamano Trieste 19-25
Cassano Magnago-Bolzano 25-23
Brixen-Conversano 23-22
Junior Fasano-Pressano 29-24
Alperia Merano-Sparer Eppan 31-30

LA CLASSIFICA

Junior Fasano punti 8
Conversano, Brixen, Raimond Sassari* e Alperia Merano 6;
Sparer Eppan 4;
Pressano* e Bozen 3;
Pallamano Trieste*, Cassano Magnago e Secchia Rubiera* 2;
Carpi 0.

*una partita in meno

IL PROSSIMO TURNO ( 16/10)

Carpi-Cassano Magnago
Bozen-Alperia merano
Trieste-Brixen
Sparer Eppan-Junior Fasano
Pressano-Teamnetwork Albatro
Secchia Rubiera-Raimond Sassari

Rip.: Conversano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *