tsportinthecity

Triestina revolution

Tempo di lettura: 4 minuti

E non finisce qui…..diceva l’indimenticabile Corrado nel chiudere qualche suo intervento televisivo o radiofonico e possiamo applicarlo sicuramente alle ultime ore del calciomercato alabardato perché, a trattative ufficialmente chiuse, ci sono i margini, sotto l’etichetta degli svincolati, per continuare e portare a termine ancora qualche trattativa.

Forse pochi si aspettavano tanta attività da parte dell’Amministratore Unico Mauro Milanese ma, evidentemente, il pareggio con il Seregno ha messo a nudo certe carenze della squadra che hanno messo in allarme. In qualche giorno, ma in definitiva in un paio d’ore, c’è stata una vera rivoluzione in casa alabardata che ha toccato tutti i reparti. In difesa, dove arriva un centrale, anche lui di piede destro, Negro, che ha fatto parte della promozione del Perugia, e un laterale Iotti che si era appena accasato con la Pro Vercelli, a fronte dell’uscita, direzione Taranto, di Riccardi arrivato da nemmeno un mese. A centrocampo, settore forse più magagnato, tanto più dopo l’infortunio di Calvano, sono arrivati addirittura tre elementi Angiulli, Crimi e Giorno per far fronte, tra l’altro, alla partenza di Rizzo per Pescara e al probabile “fuori lista” di Maracchi.
In attacco, dopo il giovane Galazzi dal Venezia è arrivato Trotta dal Frosinone, elemento di grande esperienza.
Sette elementi nuovi, se non ci sarà ancora qualche sorpresa, cambiano volto alla squadra ma pongono subito un problema: quello degli inserimenti dei nuovi giocatori, dopo un mese abbondante di allenamenti.

Cristian Bucchi, che evidentemente ha ispirato le decisioni di Milanese, non è che dovrà ricominciare da capo, ma ci andiamo abbastanza vicino: il rinvio della seconda di campionato a casa della Juventus U 23 permetterà una decina di giorni buoni per rivedere l’assetto della squadra perché è abbastanza logico pensare che i nuovi arrivi dovranno entrare da subito nella formazione base, altrimentii non ci sarebbe stata la necessità di tanti nomi nuovi. Ed a questo punto, la rosa, senza prendere in considerazione i tanti giovani “aggregati” che riprenderanno la via della formazione primavera, è comunque anche troppo abbondante per cui ci potrebbero essere “esclusioni” eccellenti se non capiteranno occasioni di trasferimenti per più di qualcuno. Per Struna ci dovrebbe essere l’accordo di risoluzione, Gatto andrà definitivamente alla Pro Vercelli, Sarno potrebbe avere richieste interessanti, le incertezze fisiche di Litteri potrebbero far riflettere, al pari del giovane Coppola che finirà fuori lista, almeno fin quando non si riprenderà dai suoi malanni.

Milanese ha anticipato stavolta le operazioni che era solito concludere a gennaio ma, evidentemente, l’eliminazione dalla Coppa e lo stentato esordio devono aver fatto precipitare la situazione. Potrebbe essere un segnale, semprechè i nuovi si adeguino subito e dimostrino le qualità di cui sono accreditati, di un rinnovato pensiero a poter recitare una parte di primo piano nella stagione e, in un certo senso, a convincere la tifoseria a tornare con maggior fiducia e voglia allo stadio, senza voler dar colpe al “green pass” per la mancata presenza.

Questi i profili dei due giocatori ultimi arrivati nei comunicati ufficiali della società.

“U.S. Triestina Calcio 1918 è lieta di comunicare l’acquisizione del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Marcello Trotta. Il giocatore arriva a Trieste a titolo definitivo dal Frosinone Calcio e ha sottoscritto con l’Unione un accordo di durata annuale.
Nato a Santa Maria Capua Vetere (Caserta) il 29 settembre 1992, 188 cm di statura, Marcello Trotta è un attaccante di stazza ma anche di grande mobilità, in grado di giocare su tutto il fronte offensivo principalmente come punta centrale, ma all’occorrenza anche come seconda punta o attaccante esterno.
Dopo il percorso giovanile nel Napoli (fino agli Allievi Nazionali), si trasferisce in Inghilterra prima al Manchester City e successivamente al Fulham. Il club londinese lo gira per fare esperienza al Wycombe, al Watford ed al Brentford, nel quale firma 23 gol in 69 presenze in League One. Nel 2014/2015 inizia la stagione sempre in terza serie inglese con il Barnsley (7 presenze e 1 gol) tornando poi in Italia, in Serie B all’Avellino (19 presenze e 7 gol tra campionato e playoff). Resta in Irpinia anche nel campionato successivo con 22 presenze e 10 reti sempre in B facendo poi il salto in Serie A, nella Stagione 2015/2016 con il Sassuolo (una rete in 8 presenze). Inizia con i neroverdi anche l’annata successiva (due presenze nei turni di qualificazione di Europa League) trasferendosi poi al Crotone, sempre in A, collezionando 29 presenze condite da tre reti e cinque assist. Il campionato 2017/2018 lo vede indossare ancora la casacca del Crotone ed è l’anno più prolifico in Serie A, con sette reti e quattro assist in 34 presenze. Nell’annata 2018/2019 milita ancora in Serie A tra Sassuolo e Frosinone (14 presenze complessive), iniziando in Ciociaria anche l’anno successivo in B (13 presenze e 3 reti), mentre la seconda parte del campionato lo vede protagonista con la maglia dell’Ascoli sempre in cadetteria (17 presenze e 6 gol). Nell’ultima stagione ha diviso il proprio contributo tra Serie A portoghese (7 presenze e 1 gol con il Famalicao) e la nostra Serie B (18 presenze e 1 gol con il Cosenza). Ora l’approdo in alabardato, in un momento importante della sua prestigiosissima carriera.

U.S. Triestina Calcio 1918 è lieta di comunicare l’acquisizione a titolo temporaneo del calciatore Ilario Iotti. Il giocatore arriva dalla Pro Vercelli e si è legato ai colori rossoalabardati fino al termine della corrente stagione sportiva. Nato a San Benedetto del Tronto il 10 maggio 1995, 170 cm di statura, Ilario Iotti è un laterale di destra di grande duttilità, impiegabile sia in difesa che nella linea mediana su entrambe le corsie. Cresciuto nelle giovanili dell’Ascoli, con i bianconeri esordisce in Lega Pro nel biennio 2013/2015 prima di passare alla Fermana. In gialloblù resta cinque stagioni (inframezzate da un anno al Monticelli), collezionando in Lega Pro 96 presenze condite da sei reti e 5 assist. Passato quest’estate alla Pro Vercelli arriva ora a Trieste, pronto a mettersi a disposizione della causa.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *