tsportinthecity

Una vacanza… da re a Las Palmas

Tempo di lettura: < 1 minuto

Sette giorni dopo che ne abbiamo parlato, l’Holstein Kiel ha eliminato il Bayern dalla coppa di Germania. Per evitare l’effetto “Ritorno al futuro”, questa settimana parliamo del Real Club Victoria, la cui storia si è interrotta nel 1949, dando vita con altri quattro club all’Union Deportiva Las Palmas. Situata all’estremo nord-orientale di Gran Canaria, Las Palmas è il più grande centro dell’arcipelago con quasi 400.000 abitanti, ed è una meta turistica visitata tutto l’anno, con temperature medie di 19°C in inverno e 25°C in estate. Per questo è stata incoronata come città dal clima migliore al mondo.
E proprio di corone dobbiamo parlare oggi, per raccontare brevemente la storia di una squadra che è molto difficile da trovare negli almanacchi calcistici, ma che ha confidenza con le teste coronate. Il fondatore Pepe Gonçalves si avvicinò al football durante gli studi, svolti a Newcastle. Tornato a casa nel 1909, volle che la sua squadra portasse il nome della regina d’Inghilterra e vestisse gli stessi colori del Newcastle United. Nel 1923 il re Alfonso XIII accettò di diventare presidente onorario del club, concedendogli l’appellativo di “Real”. Infine, cinquant’anni dopo, fu la volta dell’allora principe Juan Carlos di assumere la presidenza onoraria, poco prima di divenire re di Spagna, alla morte del dittatore Francisco Franco. Per chiudere con una nota calcistica, il gagliardetto in questione risale, come si può notare, al 1944, anno in cui i “carboneros” si laurearono per l’ultima volta campioni delle Canarie, partendo poi per una serie di amichevoli nella penisola iberica.

#cartolinedalpassato #triestinedaltrove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *