tsportinthecity

Un’Allianz in palla verso il kickoff della stagione

Tempo di lettura: 2 minuti

È una settimana importante quella che si è aperta per la Pallacanestro Trieste: sabato 4 settembre prenderà infatti il via la Supercoppa di Lega con la sempre ostica trasferta a Trento, impegno subito raddoppiato dalla sfida interna alla neopromossa Derthona (con gli ex Wright e Sanders) appena due giorni dopo. Mercoledì a Lasko, intanto, la squadra disputerà a porte chiuse il secondo (e ultimo) scrimmage della sua pre season contro il Mitteldeutscher, squadra che milita nel massimo campionato tedesco. Test utile per provare contro avversari “veri” i meccanismi offensivi e difensivi in corso di affinamento sul parquet dell’Allianz Dome tramite intensissime simulazioni 5 contro 5.

Il consueto appuntamento con la seduta aperta alla stampa del lunedì ha intanto portato un’ottima notizia: Adrian Banks è tornato ad allenarsi regolarmente con i compagni ed appare in buona forma (gli sono stati concessi più turni di riposo nei possessi alternati, ma quando è sul parquet sembra il solito jolly imprevedibile ed immarcabile che tutti conoscono). Tutto lascia presupporre che Banks potrà scendere in campo già a partire dalla prima sfida ufficiale.

Più in generale, l’allenamento tecnico, quasi interamente condotto da Marco Legovich, ha messo in evidenza tangibili progressi sulla tenuta atletica della squadra, che ora riesce a mettere grande intensità e pressione anche nelle semplici simulazioni, mentre qualche gioco offensivo ha ancora bisogno di un po’ di lavoro per raggiungere l’automatismo. Ciò che però appare evidente è la grande disponibilità dimostrata da tutti, specialmente dai nuovi arrivati, nel cercare di ambientarsi il prima e meglio possibile. In particolare Sanders, Konate (che si preannuncia son d’ora come signore assoluto del pitturato biancorosso e può essere una fra le più piacevoli sorprese dell’intero campionato) e Lever provano, riprovano, chiedono spiegazioni, non lesinano sforzi per accelerare il processo di integrazione, per il quale il ruolo di Adrian Banks, che anche da bordo campo non fa mai mancare i suoi sonori suggerimenti o semplici incitamenti ai suoi connazionali, sarà fondamentale.

Ambiente sereno, dunque, con la seduta coccolata dall’alto dagli Stati Generali societari, presidente Ghiacci in primis, apparsi sorridenti e fiduciosi.

Questo roster non gode di particolari favori nei pronostici stilati dai siti specializzati. Trieste viene quasi sempre inserita nella fascia delle squadre che dovranno lottare per salvarsi, nonostante l’evidenza di numerose avversarie molto meno complete ed attrezzate. Sornione il commento al proposito di un appassionato di basket che quando è a Trieste non manca mai all’Allianz Dome, Vasco Vascotto: “Anche a noi di Luna Rossa ci davano per spacciati, nessuno ci considerava. C’è gente che, invece, ha scommesso pesantemente sul team poi arrivato ultimo. I pronostici, specie quelli degli “esperti” mi fanno sorridere”

Una simulazione di attacco con conclusine di Adrian Banks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *