tsportinthecity

Allianz vincente sul Mitteldeutscher. Fra tre giorni è già Supercoppa

Tempo di lettura: 2 minuti

Allianz Pallacanestro Trieste: Banks 15, Sanders 9, Fernandez 9, Konate 20, Deangeli 8, Mian 4, Delia 3, Cavaliero 1, Grazulis 14, Lever. All: Ciani

Mitteldeutscher: Friederici L. 11, Kerusch 12, Richter 6, Caisin 5, Coffey 5, Huskic 11, Friederici V., Garbacz 7, Johnson Jr. 11, Rebic 2, Yakhchali 12. All: Jovovic

Seconda vittoria nella pre season biancorossa. Un’Allianz tonica e determinata insegue per tre quarti e ribalta il risultato nell’ultimo quarto e si impone di misura sull’ostica formazione della Bundesliga tedesca. Esordio di Adrian Banks, progressivamente più integrato nei meccanismi della squadra ed apparso già in buona forma dopo i giorni di positività al Covid. Ottima anche la prova di Sagaba Konate, punto di riferimento imprescindibile e terminale prediletto per i piccoli nel pitturato.

Questa la cronaca tratta dal sito della Pallacanestro Trieste (l’amichevole si è disputata a porte chiuse con testimoni solo gli addetti ai lavori).

E’ questo il responso del secondo scrimmage stagionale dell’Allianz Pallacanestro Trieste che, sul parquet di Lasko, ha sconfitto in rimonta con il punteggio di 83-82 i tedeschi del Mitteldeutscher. Nel primo quarto regna l’equilibrio fino a 3’00” dalla sirena quando i tedeschi iniziano ad aggiustare la mira dalla lunga distanza per chiudere la frazione in vantaggio 22-17. Trieste in attacco si affida soprattutto alla versatilità di Grazulis e cerca di coinvolgere l’esordiente Banks.

Nella seconda frazione gli avversari partono forte ma Trieste risponde colpo su colpo. Banks incomincia ad ingranare, chiudendo buone trame offensive collettive e cercando di azionare l’energia di Konate. Se da un lato il Mitteldeutscher si affida soprattutto al tiro daI 6,75m, dall’altro l’Allianz cerca di trovare punti da ognuno dei suoi interpreti, in primis Mian e il solito Grazulis. Il secondo quarto si conclude con i tedeschi avanti sul 47-44.

Nel terzo quarto Trieste aggiusta qualcosa in difesa, lavorando molto sui raddoppi nel pitturato. In attacco invece è Sanders ad accendersi con la tripla che regala il vantaggio biancorosso sul 50-47. Da lì sino alla sirena è una sfida punto a punto con Konate che inizia a giganteggiare sotto le plance e Fernandez che fa rifiatare Sanders tenendo i suoi incollati alle caviglie dei tedeschi con quattro punti consecutivi. Si va all’ultimo riposo con il Mitteldeutscher sopra di tre con il punteggio di 63-60.

Nella frazione conclusiva gli ospiti premono sull’acceleratore e si involano sul 77-69 a 4’12” dalla sirena. Ma Trieste non ci sta a perdere l’ultimo test in vista dell’esordio in Supercoppa di sabato e alza le marce in attacco, trascinata dai suoi due play che non sbagliano più  nulla, sia che si mettano in proprio sia che azionino i compagni. Sul 79-73 tedesco Banks si guadagna d’esperienza un fallo sul tiro da tre, con conseguenti tiri liberi andati a segno. Una bomba di Grazulis su assist della guardia di Memphis riporta l’Allianz a meno due. I biancorossi non fanno più respirare gli avversari in attacco e dall’altra parte del campo hanno un Banks che prima regala la schiacciata a Konate per l’81 pari e poi segna i due liberi del successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *